Made Green in Italy

Un incontro per conoscere la nuova certificazione di sostenibilità del prodotto

10 April 2019
09:30 - 12:30
 
Via Ugo Bassi 7
Bologna
 
Environment & Sustainability
 

IL MADE GREEN IN ITALY IN BREVE

«Con il DM 21 Marzo 2018 n. 56 prende avvio la fase applicativa dello schema nazionale volontario per la valutazione e la comunicazione dell'impronta ambientale dei prodotti denominato Made Green in Italy».Lo schema intende valorizzare i prodotti Made in Italy e incrementare la competitività del sistema produttivo italiano in un contesto di crescente domanda di prodotti eco-sostenibili sui mercati nazionali e internazionali.Il regolamento si trova nella sua fase iniziale, fase nella quale è definito l’iter generale. Devono tuttavia essere ancora scritte le regole di categoria del prodotto, ovvero le indicazioni metodologiche che definiscono regole e requisiti obbligatori e facoltativi necessari alla conduzione di studi relativi all’impronta ambientale per quella specifica categoria di prodotto.La definizione di queste “regole di categoria” per ogni settore è demandata, secondo il Decreto, alle organizzazioni del settore che per prime si avvicineranno a questo nuovo schema. Queste potranno stabilire gli “standard” di prodotto rispetto ai quali poi tutte le organizzazioni dovranno dimostrare la conformità per ottenere la Certificazione Made Green in Italy.


IL WORKSHOP

L'iniziativa intende illustrare ai partecipanti non solo i principi guida su cui si basa il nuovo schema di certificazione e la procedura di adesione, ma anche gli obiettivi e i vantaggi di cui possono beneficiare le organizzazioni aderendo.


A CHI È RIVOLTO?

Il workshop è aperto a tutte le organizzazioni che producono beni o erogano servizi Made in Italy e sono interessate alla sostenibilità ambientale dei loro prodotti.



GLI ARGOMENTI

  • Cos’è lo schema Made Green in Italy?
  • Obiettivi e utenza
  • Processo di adesione allo schema
  • Significato e implementazione di un LCA
  • Elaborazione e aggiornamento delle Regole di Categoria di Prodotto (RSC)
  • Termini di validità della RCP
  • L‘iter di certificazione
  • Il logo e il suo utilizzo

Speaker

Enrico
Cancila

Unità Emilia Romagna

ERVET – Emilia-Romagna Valorizzazione Economica Territorio

Economista esperto di gestione dell’ambiente, Cancila ha lavorato con Imprese ed Enti Pubblici, coordinando e gestendo progetti di rilevanza nazionale ed internazionale su tematiche connesse al rapporto fra economia ed ambiente. Ha collaborato con la Commissione Europea, con il Ministero dell’Ambiente e con varie Regioni italiane ed è componente dei principali gruppi di lavoro sui temi inerenti la Green Economy e le certificazioni di sostenibilità. Attualmente è responsabile dell’unità Economia ed Ambiente dell’Agenzia In-House della Regione Emilia Romagna e gestisce sia l’area dedicata all’Ambiente, sia quella dedicata all’Energia. È docente e coautore di libri, pubblicazioni e articoli su gestione dell’ambiente e Green Economy, nonché Affiliate Researcher dell’Istituto di Management della Scuola Superiore di Studi Sant’Anna di Pisa.

Elena
Garagnani

Referente Area Ambiente e Sostenibilità

OIKOS Area

Laureata in Scienze statistiche ed economiche nel 1996, Elena Garagnani intraprende la carriera di Account Manager presso multinazionali in ambito software per Business Intelligence. Completa successivamente un Master in Sviluppo Sostenibile e Sistemi di Gestione Ambientale e si qualifica come consulente e revisore ambientale EMAS. Ottiene successivamente la qualifica regionale di Tecnico esperto nella gestione dell’energia, partecipando a diversi percorsi formativi in materia di Smart City, Sviluppo Sostenibile, Gestione della Transizione Energetica. Elena Garagnani è oggi Auditor ISO 14001 e referente OIKOS Area Ambiente e Sostenibilità, Staff Unit di Bologna.

Sabrina
Melandri

Sustainability Product Manager

Certiquality

Dal 2012 Sabrina Melandri è Sustainability Product Manager presso Certiquality srl. In particolare è Responsabile di Schema e Lead Auditor per i servizi di certificazione di eco sostenibilità come: Carbon Footprint di prodotto e di organizzazione, schema europeo cogente di Emission trading per le verifiche di emissioni di gas ad effetto serra, le attestazioni secondo la metodologia OEF (Organization Environmental Footprint) e PEF (Product Environmental Footprint), certificazioni sulla sostenibilità del settore vitivinicolo in accordo alla schema VIVA del Ministero dell’Ambiente e SOStain. Melandri è inoltre Responsabile di Schema dei seguenti servizi: verifiche di rapporti e bilanci di sostenibilità, certificazioni di prodotto a fronte del marchio Remade in Italy® e attestati Water Footprint di prodotto e di organizzazione. Coordina infine l’area Materiali, Risorse e Rifiuti ed è co-responsabile dello svolgimento delle verifiche nell’ambito dell’EU ETV (Environmentale Technical Verification) Pilot Programme.

Emanuela
Scimia

Managing Director

Thinkstep

Emanuela Scimia studia Scienze Ambientali presso l'Università di Bologna per poi estendere le proprie competenze nell’ambito della ricerca durante i primi anni di lavoro presso ENEA. Le conoscenze acquisite nel corso di questa prima esperienza professionale la portano a sviluppare competenze che le risulteranno poi fondamentali nell’offerta di servizi e strumenti all'industria. Imprenditrice indipendente per quasi un decennio, nel 2011 Scimia diviene Managing Director della filiale italiana di Thinkstep, una multinazionale tedesca che offre strumenti, banche dati e servizi per la gestione della prestazione sostenibile del ciclo di vita di prodotti e organizzazioni. Dato il suo peculiare profilo professionale, nel tempo è stata coinvolta come esperta nella valutazione di proposte e progetti finanziati dall’UE, nonché in diversi progetti di monitoraggio, gestione, miglioramento e comunicazione della prestazione sostenibile a livello sia nazionale sia internazionale, alcuni dei quali con e per la Commissione Europea. Con all’attivo circa 40 pubblicazioni, Emanuela Scimia è attualmente docente di Ecodesign e Valutazione del Ciclo di Vita presso l’ISIA di Faenza.

BY

Oikos Area

Business Consulting

OIKOS AREA designs and delivers consulting, training and auditing services, proposing itself as a partner for projects concerning business organization and management, environmental and social sustainability, risk management, compliance and certification.