Decoding Borders

Il Festival della Cultura Tecnica sbarca al Net Service Digital Hub!

9 dicembre 2019
15:00 - 17:00
 
Via Ugo Bassi 7
Bologna
 
Educational
 

L'EVENTO

Giunto alla sesta edizione metropolitana e alla seconda edizione regionale, il Festival della Cultura Tecnica è nato nel 2014 con un duplice obiettivo: promuovere l’istruzione e la formazione tecnico-scientifica e valorizzare sia l’arte del saper fare, sia le connessioni tra il fare e il pensare in tutte le possibili declinazioni. Il Festival intende infatti «valorizzare la cultura tecnica partendo dall’investimento nel sistema di istruzione e collegandolo a un’azione di rinascita della manifattura bolognese e al sostegno della ripresa dell’industria locale, per uno sviluppo che sia insieme economico, sociale e culturale».

In occasione dell'edizione 2019 (Bologna, 17 ottobre - 18 dicembre), la rassegna propone un focus specifico su Tecnica e Genere, per far luce e contrastare gli stereotipi di genere che vogliono le ragazze poco predisposte verso lo studio delle STEM e meno interessate a intraprendere studi e professioni tecniche.

Di seguito gli eventi che si terranno presso il Net Service Digital Hub, tuttavia l'iniziativa prevederà un fitto calendario di seminari, dimostrazioni, laboratori ed eventi diffusi su tutto il rivolti a studenti, famiglie, cittadini, imprese e istituzioni.

PROGRAMMA

  • Lunedì 9 e martedì 17 dicembre (Net Service Digital Hub, h. 15:00-17:00): DECODING BORDERS – INCLUSIONE SOCIALE E FORMAZIONE DIGITALE A BOLOGNA!
    Si tratta di un progetto caratterizzato da una forte componente di inclusione sociale che comprende corsi di alfabetizzazione e formazione digitale per ragazzi e adulti Under 30. I corsi riguardano il settore dell’IT, dalle basi fino allo sviluppo web a seconda del livello di formazione richiesto, e promuovono l’ingresso lavorativo nel settore informatico. Organizzato da Plasive Technologies SRL, EXE.it SRL SB, LymphaLab SRL, DiCO – Didattica dell’italiano per la Cultura Orale, Dentons Studio Legale e Work-Lab Bologna, il progetto punta a raggiungere un alto impatto sociale nel territorio e si rivolge pertanto anche a migranti, richiedenti asilo e giovani svantaggiati socialmente.

La partecipazione è gratuita. Per maggiori informazioni scrivi a: info@plasive.org.

A CURA DI

Work-Lab Bologna

Work-Lab nasce nel 2019 come progetto di formazione e alfabetizzazione digitale. In seguito al finanziamento della Fondazione del Monte a Informatici Senza Frontiere Onlus nasce la collaborazione con CittadinanzAttiva e Associazione Mondo Donna Onlus. L'idea nasce da Giulio Asta che lavora da anni nel coordinamento di progetti per l’accoglienza e l’integrazione di richiedenti asilo e rifugiati. Il suo lavoro si concentra sull’interazione in classe, lo sviluppo delle competenze alfabetiche e digitali, la progettazione educativa e culturale.

Plasive Technologies

Plasive Technologies è una società di analisi dei dati. Si occupano della progettazione e realizzazione di strumenti tecnologici quantificando e ottimzzando l'impatto sul clima delle attività agricole e promuovendo strategie di protezione della biodiversità.

EXE.IT SRL SB

Executive Service Srl opera con successo dal 1988 nel settore dell’Information Technology fornendo una serie di servizi ad ampio spettro e specializzazione, oltre alla tradizionale commercializzazione di hardware e software.

Didattica dell’italiano per la Cultura Orale

DiCO è una rete per chi insegna e apprende l’italiano L2; è un approccio didattico che tiene conto anche dei contesti migratori e di bassa scolarizzazione; è un ente di formazione per insegnanti e addetti ai lavori, focalizzato sulla comunicazione orale e sulle dinamiche dell’interazione multilingue. Il progetto si basa sulla ricerca nel campo dell’apprendimento delle lingue e mira alla condivisione e al radicamento di buone pratiche didattiche per favorire l’inclusione di un’utenza al momento inascoltata.

Dentons

Dentons è uno studio legale multinazionale. Dentons è il più grande studio legale al mondo per numero di avvocati e il sesto studio legale per fatturato, con entrate annue per $ 2,36 miliardi.