Intelligenza Artificiale: il giornalismo del futuro?

Le innovazioni digitali e il giornalismo


20 settembre 2019
09:30 - 13:30
 
Via Ugo Bassi 7
Bologna
 
Artificial Intelligence
Marketing & Communication
 

IL SEMINARIO

L’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna e la Fondazione Giornalisti dell’Emilia-Romagna propongono un nuovo appuntamento del secondo ciclo di seminari di formazione su Tecnologie digitali e giornalismo, organizzato in collaborazione con Lepida Scpa, #PaSocial e con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna.

Obiettivo dell'iniziativa è esplorare l’innovazione digitale del mondo in cui viviamo e confrontarsi sul modo di fare giornalismo e comunicazione oggi, per restituire ai partecipanti gli strumenti necessari per interpretare e raccontare l’evoluzione digitale in atto, anche attraverso il confronto con importanti Case History del territorio emiliano-romagnolo

In questo quadro, l'appuntamento di venerdì 20 settembre presso il Net Service Digital Hub verterà sul rapporto tra Intelligenza Artificiale e mondo dell'informazione. L’evento è gratuito e sono previsti 4 crediti formativi.


GLI ARGOMENTI TRATTATI

  • La Riforma dell’Ordine per il giornalismo del futuro
  • Ritorno alla fonte: il mestiere del giornalista tra nuove opportunità e bisogno di una verifica
  • Fra digitale e lavoro di squadra, una Regione che cambia
  • Intelligenza artificiale e nuovi servizi digitali per la PA
  • ChatBot, IA e social

«Come è cambiato il modo di lavorare di cronisti, uffici stampa e operatori del settore dell’informazione giornalistica? Quali sono i nuovi scenari del mondo dell’informazione? Quali confini si schiudono, quali prospettive si aprono, ma soprattutto quali i “pericoli” per la nostra professione se tali fenomeni non saranno in alcun modo governati?»

Per maggiori informazioni sull'evento, scarica il programma

Speaker

Francesco
Di Costanzo

Presidente

Associazione PA Social

Riccardo
Rovatti

Professore

Alma Mater Studiorum



Alessio
Pecoraro

Coordinatore

Emilia-Romagna Associazione PA Social


Giovanni
Rossi

Presidente

Ordine Giornalisti dell'Emilia Romagna

Carlo
Verna

Presidente

Ordine Giornalisti Nazionale

Paolo
Giacomin

Direttore Responsabile

Il Resto del Carlino

Francesco Raphaël
Frieri

Direttore Generale

Regione Emilia-Romagna



Kussai
Shahin

Direttore

Divisione Software & Piattaforme Lepida Scpa



A CURA DI

Fondazione ODG Emilia Romagna

Ente Privato

La Fondazione persegue la valorizzazione e la tutela della figura del Giornalista, il suo costante aggiornamento scientifico e culturale, la promozione e l’attuazione di ogni iniziativa diretta alla sua formazione professionale. Non ha scopo di lucro e può:

  • istituire corsi di formazione e d’aggiornamento professionale, di preparazione e perfezionamento della professione
  • promuovere e realizzare iniziative editoriali attraverso qualsiasi tecnologia e supporto tecnico
  • promuovere e finanziare studi, convegni e riunioni, seminari e iniziative di studio e di confronto con altre realtà nell’ambito delle discipline connesse alla professione del Giornalista
  • promuovere e finanziare le relazioni con istituti di studio pubblici e privati
  • organizzare attività legate allo scopo in collaborazione con associazioni di categoria, Enti, società per la crescita culturale e professionale del giornalista
  • istituire, promuovere, sovvenzionare borse di studio e di ricerca
  • fornire adeguato sostegno organizzativo e promozionale a tutte le iniziative sopra specificate
  • istituire organi di mediazione e di conciliazione nell’ambito dell’attività professionale.

Ordine dei Giornalisti Emilia Romagna

Ordine Professionale

Fondato nel 1963, l'Ordine dei Giornalisti è un non economico a struttura associativa. L'Ordine è il soggetto collettivo che rappresenta la categoria professionale ed è strutturato su base regionale.

L'Ordine dei Giornalisti dell'Emilia Romagna ha pertanto, come tutti gli Ordini Regionali, funzioni di vigilanza e di tutela sull'operato degli iscritti regionali. Gestisce inoltre l'Albo dei Giornalisti e l'iscrizione obbligatoria per l'esercizio della professione dei giornalisti dell'Emilia Romagna.